4. IL CAMBIO DEL SOVRANO, L’UNITÀ E LA FONDAZIONE lunedì, Giu 23 2008 

Nell’anno 1273 avviene una svolta: inaspettatamente Rodolfo d’Asburgo viene eletto re della Germania. Grazie all’immediatezza imperiale Urani e Svittesi sfuggono al controllo degli Asburgo, che però adesso diventa loro imperatore. Questo evento sconcerta i Waldstätten e, seguendo l’esempio delle città dell’Altipiano, si uniscono. A causa dell’ampio territorio, Rodolfo ricorre a dei funzionari chiamati balivi. La maggioranza di loro ha origini servili; hanno la funzione di amministrare le finanze e gestire la giustizia, sono però poco propensi a seguire le leggi locali. Gli abitanti dei futuri cantoni però sono poco soddisfatti di essere governati da uomini in condizioni inferiori, inoltre sono anche obbligati di pagare pesanti imposte per finanziare le guerre di Rodolfo.

 

Nel luglio del 1291 accade un altro importante fatto che cambierà l’avvenire dei Waldstätten : muore il re Rodolfo. Per tutelare l’incerto futuro decidono di rafforzare gli accordi creando un’alleanza. Al primo agosto 1291 si crea la Confederazione Svizzera.

Annunci

3. L’IMMEDIATEZZA IMPERIALE giovedì, Mag 29 2008 

Per gestire i vasti territori del regno il re della Germania incaricava molti vassalli. Nella regione del Lago dei Quattro Cantoni c’era appunto la famiglia degli Asburgo e grazie all’immediatezza imperiale riescono ad evitare la sovranità di questi signori nobili. In questo modo sono direttamente subordinati all’imperatore, il quale si limita di ricevere i tributi. Nello schema vediamo a sinistra la situazione prima del 1231, l’anno in cui gli Urani ricevono l’immediatezza imperiale, e a destra i vantaggi dell’assenza dei vassalli.

2. I PRIMI PASSI VERSO LA LIBERTÀ giovedì, Mag 29 2008 

 

Grazie alla comunità rurale degli Urani si apre il passo del S. Gottardo, e con questo anche la possibilità di nuove occupazioni come gli osti e i somieri. Esattamente questi, grazie al contatto con viaggiatori stranieri, vengono al corrente delle carte di libertà date ad alcune città italiane e fiamminghe. Viene così richiesta dagli Urani, e ricevuta, l’immediatezza imperiale nel 1231. Questi vengono subito seguiti dagli Svittesi, nel 1240, anche se non viene riconosciuta dagli Asburgo. Le comunità di Untervaldo invece non riceveranno mai questa libertà.

1. La Confederazione alle origini giovedì, Apr 17 2008 

Con questo articolo lanciamo una serie di brevi testi che vuole, telegraficamente e con la massima chiarezza, illustrare la nascita della Svizzera con l’unione dei primi 8 Cantoni. I seguenti articoli verranno pubblicati nelle prossime settimane.

 

All’inizio del XIII secolo si crea la comunità rurale degli Urani, come accadde anche in altre parti d’Europa (Tirolo, Delfinato). Lo scopo di queste organizzazioni era il compimento di lavori che richiedevano l’adesione di tutti gli abitanti della regione, la manutenzione di sentieri e pascoli, ma anche di guidare la vendita dei prodotti. Gli Urani si organizzarono in modo da controllare il traffico sul passo del S. Gottardo. Questo esempio venne subito seguito dagli altri Waldstätten: così si formarono anche le comunità di Svitto e due d’Untervaldo. Queste congregazioni si possono ritenere gli archetipi dei cantoni.