Nell’anno 1273 avviene una svolta: inaspettatamente Rodolfo d’Asburgo viene eletto re della Germania. Grazie all’immediatezza imperiale Urani e Svittesi sfuggono al controllo degli Asburgo, che però adesso diventa loro imperatore. Questo evento sconcerta i Waldstätten e, seguendo l’esempio delle città dell’Altipiano, si uniscono. A causa dell’ampio territorio, Rodolfo ricorre a dei funzionari chiamati balivi. La maggioranza di loro ha origini servili; hanno la funzione di amministrare le finanze e gestire la giustizia, sono però poco propensi a seguire le leggi locali. Gli abitanti dei futuri cantoni però sono poco soddisfatti di essere governati da uomini in condizioni inferiori, inoltre sono anche obbligati di pagare pesanti imposte per finanziare le guerre di Rodolfo.

 

Nel luglio del 1291 accade un altro importante fatto che cambierà l’avvenire dei Waldstätten : muore il re Rodolfo. Per tutelare l’incerto futuro decidono di rafforzare gli accordi creando un’alleanza. Al primo agosto 1291 si crea la Confederazione Svizzera.

Annunci